LA SCIENZA

NANOTECNOLOGIA


La nanotecnologia è una branca della scienza applicata che si occupa della materia su scala dimensionale meno di un micrometro e della progettazione di dispositivi su questa scala.

Attraverso l'uso delle nanotecnologie è possibile dare nuove funzionalità ai materiali e implementare la qualità e le caratteristiche dei processi e dei prodotti esistenti.

Le nanotecnologie possono essere considerate una scienza trasversale, con effetti di traino altamente benefici per l'intera economia e possono rappresentare il radicale salto innovativo tanto desiderato in questa fase storico-economica.

I nostri prodotti sono già utilizzabili da aziende e applicatori professionali, che possono guardare a queste innovazioni, consapevoli delle grandi opportunità di mercato che possono offrire. Nanotecnologia significa innovazione, confini sconfinati e attenzione a ciò che ci circonda.

TECNOLOGIA AL PLASMA: IL QUARTO STATO DELLA MATERIA


Gli stati della materia conosciuti sulla terra erano tre: solido, liquido ed aeriforme; nel 1928 Irving Langmuir individuò il quarto: il Plasma.  

Il plasma è un gas ionizzato, costituito da un insieme di elettroni e ioni e globalmente neutro (la cui carica elettrica è cioè nulla). “Ionizzato” in questo caso significa che una frazione significativamente grande di elettroni è stata strappata dagli atomi. Le cariche elettriche libere fanno si che il plasma sia un buon conduttore di elettricità e che risponda fortemente ai campi magnetici.

Il plasma è definito come una miscela reattiva di ioni, elettroni ed atomi altamente energici. Il plasma si ottiene esponendo un gas ad un forte campo elettrico o magnetico o ad alte temperature, in grado di strappare elettroni agli atomi del gas; si produce così una nuvola di particelle prevalentemente sotto forma di radicali liberi. I radicali liberi sono atomi con coppie di elettroni spaiate e dotate di spiccata reattività; i radicali liberi prodotti dagli atomi del plasma, sono in grado di interagire con le membrane cellulari dei microrganismi provocandone la distruzione. Il numero di composti che ne derivano, fa sì che all’interno del componente plasma non si formino prodotti di decomposizione tossici.

Le specie attive del plasma si ricombinano per formare prodotti innocui; prevalentemente ossigeno ed acqua. Sulla Terra la presenza del plasma è relativamente rara (fanno eccezione i fulmini e le aurore boreali), nell'Universo costituisce più del 99% della materia conosciuta: si trovano infatti sotto forma di plasma il Sole, le stelle e le nebulose. Va precisato, tuttavia, che la materia conosciuta rappresenta soltanto una piccola percentuale, pari a circa il 5%, dell'intero contenuto di materia ed energia dell'Universo, mentre il restante 95% è costituito dalle cosiddette energia oscura e materia oscura, ovvero forme di energia e materia non rilevabili direttamente mediante le loro emissioni elettromagnetiche.

Un altro esempio di plasma è rappresentato dallo strato di gas ionizzato ed estremamente caldo che si forma sullo scudo termico dei veicoli spaziali al rientro nell'atmosfera. Un plasma, essendo un buon conduttore di corrente, è anche molto sensibile alla applicazione di campi magnetici. In realtà, siccome un plasma è spesso formato da una scarica elettrica dentro un gas, risente del campo magnetico formato dalla corrente che lo percorre. Per questo motivo si parla di campo magnetico auto-generato.

TECNOLOGIA QUANTISTICA


La medicina quantistica si basa sulle informazioni frequenziali. Il nostro organismo recepisce come energia sotto forma di informazioni frequenziali tutto ciò che esternamente influisce su di esso e, a sua volta, emette la suddetta energia quantistica.

Ogni cellula, ogni organo, emette una sua particolare frequenza. che può essere legata a strutture sane, oppure può essere generata da situazioni patologiche legate ad oscillazioni di disturbo. Tali informazioni frequenziali possono essere opportunamente captate dal corpo tramite elettrodi e successivamente studiate, rielaborate elettronicamente.

La terapia di biorisonanza quantistica tende a ripristinare la funzionalità dell’organismo e dei suoi sistemi di regolazione: ciò avviene riducendo via via le oscillazioni patologiche fino alla loro completa eliminazione. Poiché tutti i processi vitali sono regolati da oscillazioni elettromagnetiche, preposte ai processi biochimici, la malattia può essere vista come un insieme di oscillazioni “malate” che conducono a regolazioni errate: la malattia prima di manifestarsi in sintomi corporei può essere ricercata in un disturbo delle oscillazioni frequenziali fisiologiche, disturbo sul quale si può intervenire tramite la contro regolazione o il potenziamento.

La terapia si basa sull’utilizzo dei campi magnetici di debole intensità e frequenza. E’ una terapia personalizzata che interagisce con le risposte rivelate dal corpo del paziente mirando anche a stimolare la capacità di autoguarigione dell’organismo.
La terapia è indolore, non ha controindicazioni ed effetti collaterali..

TECNOLOGIA MAGNETO-GRAVITAZIONALE


Tutta la materia che conosciamo è composta da atomi che rappresentano l’unità di energia più piccola di un elemento chimico. L’organismo umano è un insieme di atomi che unendosi tra loro creano molecole per poi formare cellule, tessuti fino ad interi apparati (locomotore, circolatorio, respiratorio etc.).

Il corpo umano è per definizione un corpo “energetico” composto da particelle di energia atomica ed ogni particella elettro-energetica possiede dei circuiti in cui l’energia viene trasportata.
La struttura dell’atomo è composta da :

    >
    • Nucleo: composto da Neutroni (carica neutra) e Protoni (carica positiva +)
    • Elettroni: che si muovono intorno al nucleo creando orbite (cariche negative -)

Un atomo o una molecola sono formati quindi da un nucleo positivo ed una nuvola di elettroni di carica negativa che “gravita” intorno al nucleo, proprio come i pianeti fanno intorno al sole. Esiste un equilibrio “perfetto” tra numero di protoni (+) ed elettroni (-) all’interno di una particella atomica. Il corpo fisico quindi è una congiunzione di atomi che generano un campo elettromagnetico ma più precisamente un campo “Magneto Gravitazionale”. Il campo elettromagnetico di un organismo in salute ha una frequenza di 7,83 Hz. Questa frequenza rende stabili i componenti atomici del corpo.

Quando un organismo è sottoposto all’esposizione di alte frequenze o a fenomeni di tossicità, patologie, stress emotivo ed altri fattori debilitanti a livello degli atomi delle cellulare avviene un sbilanciamento tra numero di elettroni e numero di protoni.

Gli atomi potranno perdere degli elettroni (-) quindi la carica totale dell’atomo sarà positiva (+). Tale condizione a livello biochimico muterà il terreno cellulare provocandone un aumento del pH (indicatore dell’alcalinità o acidità del tessuto) ed un abbassamento della frequenza (inferiore a 7,83 Hz) che sbilancerà verso l’acidità il terreno cellulare e conseguentemente lo renderà debole ed esposto all’azione di patogeni o altri agenti che proliferano in tali condizioni ambientali. Da questo si evince che tutti i disequilibri del nostro corpo derivano da uno sbilanciamento di cariche magnetiche a livello degli atomi delle nostre cellule. Da questo principio universale nasce la teoria dei MAGRAVS “Campi Magnetogravitazionali”.

MAGRAVS ED IL CONCETTO DI TERRENO

"Tutti i meccanismi vitali, comunque variati e diversi essi siano, hanno soltanto uno scopo, quello di preservare costanti le condizioni della vita nel ambiente interno"
scriveva il dott. Bernard nel 1878 [C. Bernard, Leucons sur les phénomènes de la vie communs aux animaux et aux végétaux, Bailliére, Paris, 1878, I vol.].

Risulta quindi fondamentale riequilibrare il terreno per respingere la malattia. Dalle parole del dott. Bernard si evince uno dei principi fondamentali dei campi MagnetoGravitazionali (MAGRAVS) vale a dire quella da noi definita “intelligenza cellullare”. Esprimendo il concetto in parole semplici, in uno stato di disequilibrio (perdita di omeostasi), il tessuto cellulare si comporterà da accettore (quindi attirerà “gravitazione”) verso quelle cariche magnetiche di cui necessiterà per ritrovare l’equilibrio e da repulsore (respingerà “magneto”) verso quelle cariche di cui non avrà bisogno.

Tale principio è attualmente utilizzato in medicina aerospaziale che utilizza il riequilibrio dei campi magnetici dell’organismo per curare tutte quelle patologie delle quali sono vittime gli astronauti (codificata come Sindrome Spaziale) a causa di aver abbandonato per lungo tempo il magnete più importante della nostra vita: “La Terra”.

TECNOLOGIA DELLE BIO-FREQUENZE


Secondo il Dr. Royal R. Rife, ogni malattia ha una frequenza. Egli ha scoperto che certe frequenze possono prevenire lo sviluppo di una malattia, mentre altre la distruggono.

Sostanze di maggiore frequenza, distruggono le malattie di bassa frequenza. Nikola Tesla (1856 - 1943), un pioniere della tecnologia elettrica, disse che se potessimo eliminare certe frequenze esterne che interferiscono con il nostro corpo, avremmo una maggiore resistenza alla malattia.

Hulda Regehr Clark sosteneva che tutte le malattie umane erano legate a infezioni parassitarie, e sosteneva anche di essere in grado di curare tutte le malattie, compresi il cancro e l'HIV/AIDS, distruggendo questi parassiti con "zapping" con dispositivi elettrici da lei commercializzati.

FOTOTERAPIA


La fototerapia, talvolta chiamata anche terapia della luce o elioterapia, è nota e viene praticata da migliaia di anni. Tuttavia, solo di recente si è capito perché diverse frequenza di luce applicate alla pelle producono risultati benefici.

Di recente, la fototerapia è entrata nell’era moderna grazie a forme di luce attiva quali i laser a freddo, tecnologie per lampade a LED o UVB. Ministeri della salute e agenzie governative di tutti i paesi, inclusa la Food and Drug Administration (FDA) negli Stati Uniti, hanno approvato l’uso della fototerapia per Integratori di vitamine, per sollievo dal dolore e interventi non chirurgici di lifting.

La fototerapia è diventata una moderna tecnologia medica applicabile. Oggi, i cerotti ActiveBlast usano una forma avanzata di fototerapia che non richiede una sorgente di luce attiva (cioè non è necessaria una lampada), ma usano la luce riflessa attivata dal calore corporeo. Il risultato è un metodo sicuro, efficace e provato clinicamente di migliorare la propria salute.

RAGGI INFRAROSSI LONTANI


Il raggio infrarosso lontano è una forma di energia luminosa prodotta dal sole. Essa rientra all'interno della stessa famiglia di raggi infrarossi nello spettro della luce, ma a causa della sua lunghezza d'onda maggiore è invisibile agli occhi umani, proprio come i raggi ultravioletti.

I Raggi Infrarossi Lontani hanno la capacità di penetrare, rifrangere, irradiare e riflettere. Il corpo umano può assorbire FIR per la sua capacità penetrazione.

Quando i Raggi Infrarossi Lontani penetrano attraverso la pelle nei tessuti sottocutanei, si trasformano da energia luminosa in energia termica.

L'effetto termico all'interno dei tessuti provoca una dilatazione dei vasi sanguigni e dei capillari, promuovendo una migliore circolazione del sangue. Il calore prodotto aiuta a liberarsi delle tossine del corpo e dei rifiuti metabolici attraverso il sudore.

La tecnologia FIR non è solo sicura, ma anche di grande beneficio per il nostro corpo.Oggi, saune a Tecnologia FIR sono attivamente utilizzate per i trattamenti terapeutici da medici, chiropratici, agopuntori, fisioterapisti, massaggiatori per: artrite, dolori articolari, rigidità muscolare, lesioni ai tendini/legamenti e per promuovere un effetto più rapido di auto-guarigione del corpo.

Green Shield

Benessere fisico mentale energetico ed emotivo del corpo